TROVA UN FOTOGRAFO

in soli 3 minuti!

Ricerca avanzata

Cos’è il tempo di posa o il tempo d’esposizione?

 

COS’È IL TEMPO DI POSA O IL TEMPO D’ESPOSIZIONE?
 

In fotografia, il tempo di posa o il tempo d’esposizione è l’intervallo di tempo durante il quale l’otturatore della macchina fotografica rimane aperto per lasciar passare la luce al momento dello scatto.

Se il sensore riceve troppa luce, la foto sarà sovraesposta, con alcuni punti troppo chiari e privi di dettagli. 
 

Se, al contrario, non ne riceve abbastanza, la foto sarà sottoesposta, con alcuni punti troppo scuri e ugualmente privi di dettagli.

Per uno scatto ben riuscito, è importante trovare il giusto equilibrio per catturare più dettagli possibile.

Non dimentichiamo, però, che l’utilizzo di un tempo di posa più lungo o più corto può essere una scelta del fotografo a seconda dell’effetto artistico che questo vuole ottenere.
Un soggetto mobile catturato con un tempo di posa lungo permette di ottenere un’immagine che suggerisce un movimento.
Al contrario, un tempo di posa più corto darà all’immagine un aspetto statico.


3 FATTORI PER GIOCARE CON L’ESPOSIZIONE
 

Tre sono i fattori coinvolti nel tempo di esposizione della vostra foto: 

- il tempo di posa, durante il quale l’otturatore si apre per permettere al sensore di impregnarsi di fotoni.

- l’apertura del diaframma: l’obiettivo della vostra macchina fotografica è composto da un diaframma.


È una sorta di membrana che si apre e si chiude, composta da lamelle mobili, che lasciano passare la luce in diverse quantità. Più aperto è il diaframma, più luce passa. 


L’apertura del diaframma è indicata da un numero preceduto dalla lettera f: f/16, f/8, f/4...
• quanto più grande (f/16) è il numero, tanto più piccola è l’apertura.
• quanto più piccolo (f/1.4) è il numero, tanto più grande è l’apertura.

Ecco un’immagine per capire meglio (da Wikipedia)

 

Cos’è il tempo di posa o il tempo d’esposizione?


- la sensibilità del sensore alla luce, espressa in ISO.

Questa corrisponde al grado di amplificazione del segnale elettrico ricevuto. In altre parole: maggiore è la sensibilità, più il segnale emesso dal sensore (originatosi dalla conversione segnale luminoso/segnale elettrico dei pixel) sarà amplificato, e più la foto sarà esposta. 

Tali parametri formano il così detto triangolo dell’esposizione.

 

E, ora che ne sapete un po’ di più al riguardo, è d’uopo chiedersi se esista l’esposizione perfetta.

Avete 5 minuti per la risposta... ;-) 


Comme abbiamo già detto, ci sono numerosi stili artistici differenti che giocano appunto con questa famosa esposizione. E a quel punto possiamo dire che le regole non sono più le stesse...

La fotografia vi appassiona? Vorreste perfezionare le vostre conoscenze?

Cercate sul nostro sito i fotografi vicini a voi, alcuni propongono corsi!

Sei un fotografo?

Desideri essere presente sul nostro sito?

Contattaci !